industrial design studio
industrial design studio

Fil Rouge, DcomeDesign

Nel contesto della open call “Sono tazza di te!” per la realizzazione di una tazza che diventi pezzo unico, ho presentato il progetto Fil Rouge, che rappresenta una riflessione sulla tazza come elemento di unione e condivisione, in un periodo di pandemia durante il quale è stato difficile, se non impossibile incontrarsi fisicamente.

Le due tazze, unite da un cavo salvavita rosso, ricordano un telefono senza fili: la continuità relazionale anche in una condizione di lontananza fisica. Ceramica bianca lavorata al tornio, finitura biscotto diam. 80 x 90 mm h / diam. 100 x 50 mm h. Cavo salvavita in matassina lunghezza 12 metri.

L’associazione DcomeDesign, che dal 2010 promuove la diffusione della creatività femminile, ha selezionato i migliori progetti che sono stati esposti dal 5 al 10 settembre 2021 presso il Laboratorio di Ceramica di Marieda di Stefano di Casa Museo Boschi di Stefano a Milano; mostra a cura di Anty Pansera e Patrizia Sacchi.

 

 

In the open call “Sono tazza di te!” for the realization of a cup that becomes a unique piece, I presented the project Fil Rouge, which represents a reflection on the cup as an element of union and sharing, in a time of pandemic during which it was difficult, if not impossible to meet physically.

The two cups, joined by a red life-saving cable, recall a toy-phone: relational continuity even in a condition of physical distance. White pottery at the lathe, raw finish diam. 80 x 90 mm h/ diam. 100 x 50 mm h. Life-saving cable in skein length 12 meters.

The association Dcomedesign, which since 2010 promotes the dissemination of women’s creativity, has selected the best projects that were exhibited from 5th to 10th September 2021 at the Ceramics Laboratory of Marieda by Stefano di Casa Museo Boschi di Stefano in Milan; exhibition curated by Anty Pansera and Patrizia Sacchi.